Con l’alluvione in corso è costretta ad andare a lavoro, lascia a casa il figlio senza luce né riscaldamento: denunciata

carabinieri 4Con l’alluvione in corso, è stata costretta a lasciare il figlio di 11 anni a casa solo per andare al lavoro. O meglio, per fare una prova di lavoro, a cui era stata chiamata in un bar del centro. Per questo motivo una donna di 29 anni, disoccupata e residente a Pra’, è stata denunciata.

Nonostante le condizioni meteorologiche avverse, la sera del 16 novembre la donna è uscita di casa per andare a lavorare, lanciando a casa il figlio insieme a due cugini anche loro minorenni.

Un black out ha però fatto saltare luce e riscaldamento. I ragazzini, in preda la panico, hanno chiamato la nonna perché andasse ad aiutarli. L’anziana, che abita in centro e non poteva raggiungerli, ha allora chiesto l’intervento di una pattuglia. I carabinieri di Arenzano hanno denunciato la madre per abbandono di minore.

Genova, 17 novembre 2014
Fonte Il secolo XIX
AL