LA TRISTE REALTÀ: REATI IN AUMENTO E BOTTE ALLE FORZE DELL’ORDINE. E IL PREMIER TACE

poliziotto1

C’era di tutto ieri mattina sotto la pioggia battente al Giambellino, in via Vespri Siciliani, durante lo sgombero di una famiglia – marito e moglie con figli: la prole, però, al momento era assente – che da tempo viveva in una casa occupandola abusivamente.

 

E nessuno pareva voler mollare il colpo:residenti abusivi, pregiudicati con mogli e figli al seguito, ragazzi delle aree antagoniste, attivisti per il diritto alla casa, gente comune.

Da una parte chi (tanti, troppi) parteggiava per gli abusivi, dall’altra chi si chiedeva perché le forze dell’ordine non caricassero i dimostranti e ancora non capisce che polizia e carabinieri hanno l’ordine solo di rispondere a un’azione offensiva, non d’innescarla loro per primi: il premier Matteo Renzi, che tanto amabilmente chiacchiera con gli italiani, un giorno forse dovrebbe spiegarlo chiaro e tondo alla gente.

Certo è che le forze dell’ordine hanno dovuto difendersi con gli scudi, davanti al cancello del palazzo dove era in corso lo sgombero, quando una cinquantina di manifestanti ha cominciato a lanciare contro le divise, senza lesinare la foga, copertoni d’auto, bottiglie, sassi, mattoni, cassonetti per l’immondizia.

E ci sono stati momenti di grande tensione quando, circa una 70 di manifestanti, all’angolo tra via Gentile Bellini e piazza Pietro Frattini, dove erano arrivati in corteo da via Vespri Siciliani, hanno bloccato la circolazione dei tram. Alla fine il bilancio parla chiaro: un funzionario di polizia con tre punti di sutura alla testa (colpita da un mattoncino) e in osservazione al Fatebenefratelli per un trauma cranico nonché altri 4 feriti tra carabinieri e poliziotti.

Per i disordini la polizia ha arrestato due pregiudicati che vivono in zona: Tommaso P., 24 anni e Giuseppe T., 52enne, entrambi accusati di violenza, resistenza e lesioni.

Cosa stiamo vivendo? Un assaggio di qualcosa molto simile agli scontri londinesi, i riots dell’agosto 2011 o una sorta di banlieu parigina 2005 in salsa ambrosiana attuale? All’esasperazione dei toni (per ora e per fortuna) non fanno eco le fiamme, le armi da fuoco e gli episodi di razzismo che all’epoca portarono il governo d’Oltralpe a dichiarare lo stato d’emergenza riprendendo la legge del 3 aprile 1955, promulgata durante la guerra d’Algeria.

Tuttavia non si può ignorare l’escalation di furti e borseggi sottolineata dal ministero dell’Interno nel bilancio 2013 che campeggiava ieri sull’apertura di prima pagina del quotidiano il Sole24Ore e che vede la città della Madunina prima per numero di reati in Italia (+2.3 per cento, esattamente la percentuale che, nel 2012, aveva indicato una diminuzione dei reati a Milano, con un -2.3 per cento), seguita da Rimini e da Bologna

Qualcuno ieri parlava di crisi, animi esasperati e simili. Tuttavia, al di là della retorica dei lamenti e della demagogia spicciola, la domanda nasce spontanea: che progetti ha il premier in merito a tutto questo?

Il Giornale – Paola Fucilieri

lc

One thought on “LA TRISTE REALTÀ: REATI IN AUMENTO E BOTTE ALLE FORZE DELL’ORDINE. E IL PREMIER TACE

  1. L’illegalita non va bene mai , pero’ anche voi cercate di guardare il mondo reale reale , il mondo reale non e’ il ministero dell’interno , parlamentaroni senatori , burocrati esecutivi , quello è il mondo della nuova nobilta’ , cercate di di togliervi il mezzo lavaggio del cervello che viene fatto alle forze dell’ordine ( io lo so come’)le frasi fatte come : lo stato diritto , servo dello stato , il presidente della rpubblica ormai elevato allo stato di un monarca , aprire la portiera al parlamentare ( perche’ quali meriti ha dimostrato sul campo ) . Tutta questa nuova nobilta’ che piega le leggi a loro piacere , pregiudicati che occupani ruoli altissimi e non parlo solo dei parlamentari ma anche di figli cugini zii sorelle , fratelli assunti come dipendentoni pubblici e lavorare da parassiti , e tutti sappiamo che le il 84% di tasse non va al welfare( sanita’ , scuola, protezione ambientale del territorio , porti sgravi alle famiglie e imprese oneste che sputano sangue ogni giorno per seguire le regole ecc. Insomma se i burocrati e parlamentari non avessero dato quel pur misero aumento alle forze dell’ordine ( e lo sanno bene che e’ meglio non aver incazzato e frustrato un carabiere o polizziotto , o guardia di finanaza , piuttosto che un normale padre di famiglia uno che diventa ingegnere elettronico e va fare il cameriere a 700€/mese ) . Voi dovete difendere noi noi cittadini tutti uomini e donne SIAMO LO STATO DEMOCRATICO , revisionare i vecchi manuali di formazione delle forze dell’ordine che risalgono al 1955 e alcune specializzazioni al 1938 quando cera ………LA NOSTRA BANDIERA CHE DOVREBBE RAPPRESENTARE LIBERTA’ E CONVIVENZA CIVILE E TOLLERANZA NON E’ LA BANDIERA DEI POLITICI E ALTI BUROCRATI DIPENDENTI STATALI ( che scrivono le leggi per il ministro ignorante che fa solo l’autografo ), MA E’ FATTA DA 60.000.000 DI PUNTINI CHE SIAMO NOI CITTADINI , SIAMO STREMATI DA TASSE , SOPRUSI E INGIUSTIZIE A TUTTI I LIVELLI DELL’APPARATO STATALE , REGIONALE , PROV, COMUNALE , LEGGI CHE NON HANNO UN SENSO LOGICO , ABBIAMO I SOLDI SOLO PER SOPRAVICERE E PAGARE QUEI CUBI PER TOPI CHE SI CHIAMANO APPARTAMENTI , CON I NOSTRI FIGLI NON VEDIAMO FUTURO MA CI TOCCA INCORAGGIARLI E TENERE TUTTO DENTRO , TASSE , DEVI PAGARE TUTTO DI TUTTO , LE ESENZIONE SONO STUDIATE APPOSTA PER IL 2% DELLA POPOLAZIONE ITALIANA ( UNA FAMIGLIA CHE GLI ENTRANO 600€ MESE E VIVE SOTTO UN PUNTE TI FANNO INCAZZARE PER COME CI PRENDONO PER I FONDELLI CON QUESTI GIOCHINI LL’ITALIANA FURBI E GIRA FRITTATE ). E ALLORA ECCO PERCHE ANCHE A NOI PERSONE ONESTE STA MONTANDO LA RABBIA SEMPRE DI PIU’ SEMPRE DI PIU’ ….L’ULTIMA ASSURDITA BOIATA MALEDETTI , UN LADRO ENTRA IN CASA IO COME FOSSI UN ESPERTO DEL G.I.S O DEI N.O.C.S DOVREI AVERE LA STESSA CAPACITA SE SIAMO AD ARMI PARI ?????????? UN PADRE DI FAMIGLIA E STATO CONDANNATO DA UN GIUDICE A 10 ANNI !!!!!! PERCHE’ HA SPARATO ( NON SUL CORPO DEL FARABUTTO CRIMINALE ) MENTRE STAVA PER ENTRARE NELLA CAMERETTA DELLA FIGLIA DI 7 ANNI ????????????????. NON CI ASCOLTANO NON CI ASCOLTANO DA 6 ANNI LE NOSTRE VOCI NON ARRIVANO AL MONDO D’ORATO DEI NUOVI NOBILI E DEI LORO TIRAPIEDI DI GIORNALISTI COPIA INCOLLA . SIAMO ALLO STREMO . UN ULTIMA COSA IL CAPITANO ULTIMO IN MOLTI SUE INTERVISTE PARLA CHE LA SUA MOTIVAZIONE PRIMA E DOPO E’ STATA PERCHE COL SUO LAVORO DIFENDEVA IL POPOLO TUTTO !!

Comments are closed.