Omicidio nel camper, il killer confessa: “Mi ha rubato il cellulare e l’ho ucciso”

carabinieri 4Preso l’assassino di Andrea Pobbiati. E’ un 20enne salvadoregno. Si erano conosciuti negli studi Rai, dove entrambi facevano le comparse.

E’ stato arrestato dai carabinieri il presunto assassino di Andrea Pobbiati, il 23enne trovato morto lunedì in un camper in via Fabio Massimo, nella periferia milanese, ucciso da quindici coltellate. Si tratta di Bryan Ernesto Soto Valladares, 20 anni, originario del Salvador, e durante l’interrogatorio ha confessato il suo crimine. Agli inquirenti ha raccontato di aver litigato con l’amico – conosciuto sul set della trasmissione Rai “Detto Fatto” dove entrambi lavoravano come comparse – perché convinto che gli avesse rubato il cellulare al termine di una serata trascorsa venerdì all’interno del mezzo. Secondo quanto si è appreso, il killer è stato bloccato ieri proprio negli studi Rai.

Milano, 19 novembre 2014
Fonte Unione Sarda
AL