Omicidio Scazzi. Sabrina e Cosima restano in carcere

concetta scazzi
E’ stato deciso questa mattina dalla Corte di Assise di Appello, che Sabrina Misseri e Cosima Serrano, dovranno restare in carcere per tutta la durata del processo d’appello. Le due donne sono state condannate in primo grado all’ergastolo per l’omicidio della 15enne di Avetrana, Sarah Scazzi. Condannato ad 8 anni invece, sempre in primo grado, per occultamento di cadavere, Michele Misseri, che secondo quanto deciso dalla Corte, non sarà più ascoltato in aula.

Elena Ricci