Abusi sessuali su sorella e cugina: 20enne arrestato, la famiglia sapeva

carabinieri 4Un giovane di 20 anni è stato arrestato dai Carabinieri del comando provinciale di Potenza con le accuse di violenza sessuale e atti sessuali con minorenni – una sorella e una cugina, che hanno meno di 14 anni – lesioni personali e minacce.
La vicenda durava da alcuni mesi, in un paese del Potentino, in un contesto familiare non raggiunto dalla crisi, ma con genitori che – forse in relazione alla loro età avanzata – non si sono accorti di ciò che stava accadendo.

Picchiate per farle tacere. Gli abusi e le violenze (le due ragazzine sono state picchiate duramente per costringerle e non rivelare nulla di ciò che stava loro accadendo) sono stati scoperti dopo una confidenza che una delle due minorenni ha fatto a un’amica: il «segreto» non è rimasto tale a lungo, ma ha cominciato a diffondersi.

La famiglia ha taciuto. Anche se gli adulti che l’hanno appreso non hanno fatto nulla per approfondirne la fondatezza, i carabinieri hanno avviato accertamenti e raccolto elementi e testimonianze che hanno portato il pm della Procura della Repubblica di Potenza a chiedere e a ottenere dal gip l’arresto del giovane.

Potenza, 22 novembre 2014
Fonte Il Mattino
AL