Mette il neonato sotto l’acqua bollente: “Volevo vedere come reagiva”, arrestata

neonatoUna 18enne dell’Arizona arrestata dalla polizia per gli abusi sul figlio, un neonato di 47 giorni.

Ha versato dell’acqua bollente sul suo bambino, un neonato di 47 giorni, “per vedere come reagiva”. Il piccolo ha riportato gravissime ustioni e lei è stata arrestata con l’accusa di abusi su minore.

Sarah Nguyen, 18enne di Phoenix, Arizona, ha portato il bimbo in ospedale, raccontando ai medici che era rimasto ferito dopo un bagno caldo; ma i sanitari si sono insospettiti e hanno chiamato la polizia. Durante un serrato interrogatorio è saltata fuori la verità: la mamma ha messo il figlio nel lavandino del bagno, poi ha aperto l’acqua calda per vedere cosa succedeva. Quando la pelle del neonato è diventata rossa ha aperto il rubinetto dell’acqua fredda, ma ormai era troppo tardi. Ha tentato di curarlo da sola, poi si è rivolta ai medici. La ragazza ha anche detto di essere “arrabbiata e frustrata” e di aver dato uno schiaffo al bambino, buttandolo sul letto, prima di ustionarlo.

USA, 3 dicembre 2014
Fonte Unione Sarda
AL