Mamma crede che la bimba sia nata morta ​e la seppellisce: dopo due ore la scoperta

neonato bimbo bambinoUn bimbo miracolato. Una contadina cinese, Lu Xiaoyun, era convinta di esser al quarto mese di gravidanza quando è entrata in travaglio.
In realtà era incinta da almeno sei mesi e, seppur prematuro, il parto poteva andare a buon fine. Spaventata, la donna ha chiamato subito il marito che era al lavoro chiedendogli di precipitarsi da lei.
L’uomo ha trovato la moglie in un lago di sangue e la figlioletta che sembrava apparentemente senza vita. In fretta ha portato la moglie in ospedale lasciando a casa il corpo della bimba, velocemente sepolta nel giardino. Ai medici ha detto che per la neonata non c’era stato nulla da fare. Tuttavia i dottori hanno insistito convinti che la bimba potesse essere ancora in vita, si sono precipitati con l’uomo a casa e hanno estratto il corpicino scoprendo che respirava ancora.

Subito è stata trasportata in ospedale per le prime cure. Ma la famiglia di contadini non poteva permettersi i costi del trattamento, non potendo così proseguire la terapia. A salvarla, una serie di donazioni di persone che hanno preso a cuore la storia della piccola neonata, miracolata nonostante la superficialità dei futuri genitori.

Cina, 6 dicembre 2014
di Simone Pierini
Fonte Il Mattino
AL