Bimbo di 9 anni chiama il 113 e “ci prova” con la poliziotta, gli agenti intuiscono e vanno in soccorso al bambino

poliziaLa mamma lo aveva lasciato solo per andare al bar e lui, un bimbo di 9 anni, ha pensato bene di chiamare il 113 e chiedere alla poliziotta di uscire con lui spacciandosi per un 18enne: è successo domenica nel pomeriggio nel centro storico del capoluogo ligure e l’agente, avendo intuito che stava succedendo qualcosa di “strano”, è riuscita ad avvertire i colleghi perché raggiungessero la zona da cui era partita la chiamata.

Arrivata sul posto, la pattuglia ha trovato il bambino che stava chiamando da una cabina telefonica e dopo una breve ricerca ha rintracciato padre, madre e zia, che se ne stavano al bar disinteressandosi completamente di lui.

Da un successivo controllo è emerso che la madre del bambino era destinataria di un ordine di cattura perché deve ancora scontare una pena di 3 anni e 3 mesi di carcere per traffico internazionale di stupefacenti e reati contro il patrimonio: la 29enne è stata così arrestata e trasferita nel penitenziario di Pontedecimo, mentre il bimbo è stato affidato al padre.

Genova, 9 dicembre 2014
Fonte Il Secolo XIX
AL