Diciottenne gioca alla roulette russa: si spara in testa e muore durante una festa

roulette_russaHa inserito un proiettile, ha fatto ruotare il tamburo per tre volte e si puntato la pistola alla tempia: «Avete mai giocato alla roulette russa?» ha chiesto agli amici. Poi ha premuto il grilletto e ha fatto fuoco. Rashaun McCrae, 18 anni, è morto così, con un colpo di pistola alla tempia durante una festa che si è svolta lunedì scorso a Whitehall, in Ohio.

È stata necessaria una settimana alla polizia per capire cosa fosse successo durante quel party finito nel sangue. Secondo la ricostruzione degli agenti, il ragazzo era seduto in cucina quando ha iniziato a giocare con l’arma. «Volete giocare alla roulette russa?» ha chiesto a un amico che si è rifiutato e si è diretto nella stanza a fianco. Ma in cucina c’erano altri ragazzi, tra cui una 23enne che ha visto Rashaun caricare la pistola, puntarla alla tempia e sparare. Prima di premere il grilletto il ragazzo ha chiesto ai presenti: «Avete mai giocato alla roulette russa?». Poi ha fatto fuoco: è morto poco dopo l’arrivo in ospedale. Quando il colpo è stato esploso è scattato il panico in casa.

Al party erano presenti una quindicina di ragazzi che hanno iniziato a correre verso l’esterno spaventati. Uno di loro ha chiamato il 911 mentre si sentivano urla di panico: «Perché l’ha fatto?» ha riferito di aver sentito l’agente che ha risposto alla chiamata di emergenza. Sul luogo della tragedia gli agenti hanno ritrovato la pistola e hanno messo a verbale che nell’aria c’era una forte puzza di marijuana. I quindici ragazzi presenti al party sono stati interrogati e hanno tutti riportato la stessa versione dei fatti. Rashaun si è ammazzato per uno stupido gioco.

USA, 9 dicembre 2014
di Federica Macagnone
Fonte Il Messaggero
AL