Botte a due carabinieri in stazione, arrivano i vigili in soccorso. Arrestato nigeriano

carabinieri ambulanzaIl parapiglia ieri in zona stazione a seguito di un controllo delle forze dell’ordine. Un nigeriano è stato arrestato, i militari sono finiti al pronto soccorso

PADOVA. Una camionetta di militari, due auto dei carabinieri, due della polizia, tre dei vigili e l’ambulanza. Pareva la fine del mondo ieri alle 18 davanti alla stazione tra il Punto Snai e il bar cinese, al termone di cinque agitatissimi minuti.

Quotidiani controlli delle forze dell’ordine, ché la zona è quella che è. Due carabinieri in borghese fermano per un controllo un tale, nigeriano: hanno i loro motivi per marcarlo stretto, lo ritengono uno spacciatore. Attorno ci sono un tot di amici del controllato e gli animi si surriscaldano. Tanto che uno, sempre nigeriano, si avvicina a uno dei due carabinieri e a quel punto il tutto degenera.

Calci dati e presi, pugni, un putiferio con i fiocchi. Tutti e due a terra, anzi tre ché il secondo carabiniere cerca di dare man forte al collega: chi più le dia e chi più le prenda è difficile da ricostruire, comunque sia arrivano di gran carriera due vigili, che davanti alla stazione hanno una sede, separano il groviglio e allontanano il nigeriano.

Nei concitatissimi momenti del “fattaccio” vengono diramati allarmi a destra e a manca e veloci come fulmini arrivano una camionetta dei militari, altre pattuglie dei carabinieri, due auto della polizia e altri vigili. Ci sono tutti.

E arriva anche l’ambulanza, che porta i due carabinieri al pronto soccorso: vengono accettati in area verde, quindi non le loro condizioni non sono gravi (lividi, contusioni e dintorni) ma sono stati sottoposti ad esami e accertamenti. Il nigeriano invece è stato arrestato dai carabinieri per violenza a pubblico ufficiale.

Mattino di Padova
lc