Allaccio abusivo all’Enel, casa va a fuoco: un morto e tre feriti

C_4_articolo_2084385__ImageGallery__imageGalleryItem_2_imageUna persona è morta e altre tre sono rimaste ferite in un incendio divampato in una palazzina a Bari. La vittima è una donna di 53 anni, morta lanciandosi nella tromba delle scale per sfuggire alle fiamme. I feriti sono invece un’anziana e due fratelli: tutti apparterrebbero allo stesso nucleo familiare. Il rogo potrebbe essere stato causato da un corto circuito, provocato da un allacciamento abusivo a una centralina Enel.
La vittima è Michela Corvaglia, 53enne di Potenza. I feriti sono Giovanni Corvaglia, 54enne di Potenza, trovato dai soccorritori chiuso nel bagno del piccolo appartamento; Maria Santoro, 82enne di Spongano, nel Leccese, che al momento dell’arrivo dei soccorritori era seduta alla finestra dell’abitazione e stava per lanciarsi nel vuoto. Il terzo ferito è Valentina Russo, 26enne di Bari: anche lei si sarebbe lanciata nella tromba delle scale della palazzina per sfuggire alle fiamme, e ora è ricoverata in ospedale.

Bari, 13 dicembre 2014
TGCOM
AL