«Roma candidata ai Giochi del 2024» Renzi conferma la scelta olimpica

Senza titolo-1Annuncio durante la cerimonia di consegna dei «Collari d’oro»: «Saremo all’avanguardia nelle strutture, nel progetto». E il sindaco ferma sul nascere le polemiche sull’opportunità di candidarsi durante l’inchiesta sulla corruzione

ROMA – La capitale italiana si candida ufficialmente ad ospitare i Giochi Olimpici del 2024: la conferma viene dal presidente del Consiglio Matteo Renzi, nel corso della cerimonia di consegna dei «Collari d’oro», rivolgendosi agli atleti in sala, seguito dall’applauso di dirigenti e atleti presenti. «Assieme al Coni saremo a fianco a fianco perché l’Italia presenti la propria candidatura ai Giochi del 2024. Una candidatura che ci riempie il cuore, saremo all’avanguardia nelle strutture, nel progetto». Gli ha fatto eco il presidente del Coni, Giovanni Malagò, che ha ringraziato Renzi perché «in tutto questo periodo sei sempre stato molto vicino al nostro mondo e accanto a te c’è una persona con la delega allo sport come il sottosegretario Graziano Delrio con cui ho un rapporto di amicizia che va oltre i ruoli istituzionali». E nel pomeriggio Renzi ha twittato: «Corriamo per vincere, non per partecipare».

Marino: noi degni anche se c’è Mafia Capitale

Il premier ha poi aggiunto: «Il governo italiano è pronto, assieme al Coni a fare la propria parte, sarà un progetto fatto di grandi persone, degli atleti». «Sono convinto che bisogna aiutare lo sport ad aiutare l’Italia – ha aggiunto -. Il nostro Paese sembra rassegnato, sembra aver ridotto la propria ambizione ma non e’ accettabile che non ci si provi. L’Italia ha tutte le condizioni per mettersi in gioco». All’annuncio era presente il sindaco di Roma Ignazio Marino, che rispondendo a chi obiettava l’inopportunità di un passo del genere a causa dell’inchiesta «Mafia Capitale», ha replicato: « «Credo che Roma sia una città straordinaria e unica nel mondo. E’ l’unica città in competizione con una storia di 2000 anni, l’unica città di tutto il pianeta riconosciuta come capitale del mondo. Abbiamo davvero dei grandi elementi se vogliamo candidarci a qualunque cosa».

Non solo Roma, anche Firenze, Napoli e Sardegna

Poi il presidente del consiglio ha tenuto a precisare che la candidatura dell’Italia alle Olimpiadi del 2024 vede Roma al centro, ma coinvolgendo altre città: «Allargheremo il raggio d’azione – ha detto – per rendere il progetto credibile e vincente, a partire dal cerchio attorno alla Capitale: da Firenze, a Napoli, alla Sardegna». Le nuove regole Cio stabiliscono infatti che alcune gare si possano svolgere in altre città, «e spetterà a Malagò e alla sua squadra tecnica definire» questi punti.

roma.corriere.it