Rubavano tablet e smartphone ai capotreni, 4 fermi e 35 denunce

polizia-ferroviariaQuattro fermi e 35 denunce per ricettazione. Questo il bilancio dell’operazione della polizia ferroviaria della Liguria battezzata “tablet lost” che ha stroncato una gang che nell’arco dell’anno ha sottratto ai capotreni in servizio sulla rete ferroviaria della Liguria circa cinquanta tra tablet e smartphone dati loro per gestire il servizio di trasporto pubblico. In manette sono finiti quattro romeni, una donna e tre uomini, i quali utilizzavano sempre la stessa tecnica per sottrarre lo strumento. Secondo quanto si apprende, il quartetto individuava la postazione di lavoro e al primo momento propizio, quando l’addetto era impegnato alla fermata del convoglio per le operazioni di controllo e ripartenza, rubava l’oggetto e lo passava a un complice a terra. Il treno partiva e il bottino restava a terra. Con un paziente lavoro di ricostruzione gli agenti della polizia ferroviaria hanno individuato gli autori dei furti e rintracciato trentacinque persone che avevano acquistato i tablet e gli smart-phone rubati, denunciandoli per concorso in ricettazione. Si tratta per lo piu’ di persone gravitanti nel mondo rom, sparsi in tutta Italia. Determinante e’ stata la tracciabilita’ di ogni singolo telefono o computer per individuarne l’acquirente.

Genova, 17 dicembre 2014
AGI