Addio a Loris, il paese si stringe nell’ultimo saluto

Loris: feretro arrivato in chiesaIl feretro bianco del piccolo Loris, il bimbo di otto anni ucciso il 29 novembre scorso, è giunto in Piazza Vittorio Emanuele, a Santa Croce Camerina (Ragusa), e ha fatto il suo ingresso nella chiesa di San Giovanni Battista, dove alle 15 saranno celebrati i funerali dal vescovo di Ragusa Paolo Urso. Fotogallery: Loris, il paese si stringe nel dolore

La bara è stata portata da quattro persone, tra le quali il padre del bimbo, Davide. Un corteo silenzioso formato dai compagni di scuola di Loris, le maestre e la preside si è mosso da piazza degli Studi per raggiungere la chiesa. In testa la classe di Loris, i più piccoli sono accompagnati dai genitori. Dietro altre classi delle elementari e delle medie.

I bambini tengono in mano un palloncino bianco con la foto di Loris. Anche i ragazzini della scuola di arti marziali frequentata da Loris stanno arrivando in piazza San Giovanni Battista per i funerali. Alcuni tengono uno striscione con su scritto: «Ciao Loris, adesso vai in cielo e insegna agli angeli a calciare».

Ragusa, 18 dicembre 2014
Fonte Il Secolo XIX