“Ti taglio la gola con le forbici”: il bullo ha solo 9 anni

baby bulliSgomento in Campania per la vicenda di un bambino responsabile di violenze e angherie ai danni dei suoi compagni. I genitori presentano due denunce.

Violenze fisiche e psicologiche ai suoi compagni. E un’aggressione con le forbici, durante la quale avrebbe minacciato un coetaneo: “Ti taglio la gola”. Ma la cosa più sconvolgente è l’età del bullo denunciato al Tribunale dei Minori di Napoli: 9 anni. La vicenda è riferita dalla stampa partenopea. Teatro delle angherie, una quarta elementare dell’Istituto Comprensivo Statale “Gianni Rodari” di Bellizzi (Salerno), dove più volte sono addirittura dovuti intervenire i carabinieri. In un caso, quello delle forbici, la situazione non sarebbe finita in tragedia solo grazie al tempestivo intervento della maestra. La famiglia della vittima del baby-aguzzino ha denunciato quanto avvenuto alle autorità competenti, attraverso un esposto firmato da ben 16 genitori dei ventidue studenti quotidianamente picchiati dal baby-bullo. Le violenze del bimbo difficile coinvolgerebbero anche le bambine, vittime di calci, pugni e addirittura palpeggiamenti nelle parti intime e atti osceni di natura sessuale. Al momento, il bimbo, che proviene da una famiglia profondamente disagiata (madre ex tossicodipendente e padre detenuto), è stato allontanato dalla classe e affidato ai Servizi sociali.

Salerno, 19 dicembre 2014
Fonte Unione Sarda