Rubano l’auto e si schiantano: i danni dovrà pagarli il proprietario

furto_autoPrima gli rubano l’auto sotto casa, poi la usano per un furto in un bar e infine si schiantano distruggendola. E la vittima del furto? Non solo si trova con oltre 10mila euro di danni e un’auto da buttare, ma è costretto anche a pagare il carro attrezzi che ha recuperato la vettura abbandonata dai ladri.

Protagonista un 58enne di Spinea: la sua Bmw serie 3 Sw è sparita la notte del 1° dicembre davanti alla trattoria “da Gelindo”, nella stessa notte i ladri avevano tentato di rubare un’altra Bmw sempre al Villaggio dei Fiori, provocando alcune migliaia di euro di danni. «Dopo 15 giorni la mia Bmw è stata vista di notte nel Bassanese – racconta – Una banda ci aveva caricato una slot rubata in un locale di Rossano Veneto, e fuggiva dai vigilantes. A Rosà si sono schiantati contro il muro di una casa e sono scappati a piedi». La macchina ha 5 anni ed era stata acquistata nel 2013 per 18mila euro, ora i danni superano i 10mila euro. «Sono stato avvertito dai carabinieri vicentini, sono andato a riprendermi l’auto e ho dovuto pagare 156 euro di carro attrezzi più la rottamazione. E il muro di quella casa? Chi paga, visto che i ladri sono scappati? Non vorrei trovarmi una nuova sorpresa di Natale».

Mestre (VE), 23 dicembre 2014
Il Gazzettino