Sequestrò e violentò una ragazza, stupratore seriale, nuovo arresto

20141223_souliah_taoufik_carcere_pnSequestro di persona e violenza sessuale: sono le accuse mosse nel provvedimento cautelare notificato in carcere dai carabinieri di Venezia a Swilah Tawfik, il tunisino di 28 anni che aveva sequestrato e violentato una giovane subito dopo essere evaso dalla casa circondariale di Pordenone, il 15 ottobre scorso.

Le indagini si sono concluse con accertamenti scientifici che hanno confermato la presenza di tracce biologiche sull’auto del sequestro e sui vestiti della vittima.

La donna sequestrata a Pordenone mentre stava salendo sull’auto in un parcheggio nel centro città era poi stata rilasciata a Scorzè (Venezia) e l’evaso arrestato a Padova. Il provvedimento è stato emesso dal Gip di Venezia. Twufik è già in carcere per altra causa. Per l’evasione dal carcere di Pordenone è già stato processato e condannato a una pena di due anni di reclusione.

Pordenone, 23 dicembre 2014
Fonte Il Gazzettino