Va a fare gli auguri alla ex, la trova con un altro e le incendia la casa

Dopo inseguimento, tre arrestati con 13 kg drogaEra andato a far visita alla ex la notte della vigilia di Natale. Ma quando è arrivato a casa sua, l’ha trovata con un altro uomo. E così ha dato fuoco ad alcuni vestiti nel pianerottolo dell’abitazione cercando così maldestramente di appiccare le fiamme alla casa. Protagonista della vicenda un cinquantenne residente a Viareggio che è stato così denunciato per danneggiamenti.

L’episodio è accaduto la notte della vigilia di Natale a Pian di Valeriano, in provincia di Spezia. L’uomo prima si è recato a casa della ex probabilmente con la scusa di fare gli auguri alla donna. Poi, trovatala in compagnia di un altro uomo, ha perso la testa, ha litigato con lei ed è andato via su tutte le furie. Ma non si è limitato a far questo. Poco prima della mezzanotte, in preda ad un raptus, è tornato nuovamente ed ha cercato di dare fuoco ad alcuni indumenti che si era portato dietro nel pianerottolo della palazzina della donna (dove per altro abitano altre tre famiglie).

Ad accorgersi del principio di incendio è stato un uomo che abita al primo piano della palazzina che, una volta notato fumo e fiamme che arrivavano dalle scale, ha dato immediatamente l’allarme ai carabinieri e ai vigili del fuoco. Prima ancora che arrivassero i soccorsi, però, l’uomo che ha dato l’allarme – armato con un estintore – è riuscito a spegnere le fiamme prima che la situazione degenerasse, evitando che si consumasse un dramma ben più grave.

Sul posto sono prontamente arrivati i carabinieri delle stazioni di Vezzano ligure e Santo Stefano Magra ma nel frattempo l’autore del gesto era fuggito via. I militari dell’Arma lo hanno tuttavia rintracciato e bloccato: nei suoi confronti è scattata una denuncia a piede libero per danneggiamenti. A quel punto, però, il cinquantenne viareggino se l’è rifatta con se stesso ed ha cominciato a farsi del male da solo. Fino ad arrivare ad inghiottire alcune monete e un accendino.

Trasportato al pronto soccorso del più vicino ospedale da una ambulanza della Pubblica assistenza di Ceparana, è stato sottoposto ad una serie di accertamenti al termine dei quali è stato dimesso e rimandato a casa. Le sue condizioni non destano preoccupazioni.

Viareggio (LU), 27 dicembre 2014
Fonte Il Tirreno