La casa va in fiamme e la mamma, sorridente, scatta una foto: ecco il motivo

fotocasainfiamme
Incendia la sua abitazione poi scatta una foto sorridente abbracciata ai suoi figli. In molti si sono domandati il motivo di tanta felicità di fronte a quello che per molte famiglie sarebbe un dramma, in realtà la tragedia che si era consumata in quell’abitazione era ben più grande.

Diena Thompson, come riporta il Daily News, ha voluto incendiare casa sua perchè cinque anni fa nella stessa abitazione la figlia di 7 anni fu stuprata e uccisa.
Il gesto della donna ha trovato il sostegno dei vigili del fuoco locali, che hanno vigilato che nulla andasse storto e le fiamme non investissero gli appartamenti dei vicini.

La piccola fu rapita al ritorno da scuola e trovata morta qualche giorno dopo in un parco lontano dalla casa. Durante le indagini la polizia però dimostrò che prima la bimba fu portata in casa dove fu violentata dal suo aguzzino e soffocata. L’omicidio risale al 2009 e nel 2012 fu processato l’assassino, Jared Harrell 29enne condannato all’ergastolo.

16 Febbraio 2015
(fonte IlMessaggero)
AP