Stordita da alcol e droga: grave ragazza di 17 anni dopo una notte di sballo

ambulanza2
Ne abbiamo scritto diffusamente su queste pagine. Ne ha parlato con preoccupazione, di recente, al nostro giornale il sottosegretario Gabriele Toccafondi. Eppure sabato il fenomeno si è ripresentato con inesorabile gravità: minorenni che finiscono in ospedale crollati sfiniti in strada pieni di alcol fino a vomitarselo addosso. Tra i casi della scorsa notte, ce n’è stato uno che ha destato particolare allarme sia per la giovane età della vittima, sia per il cocktail con il quale è stata trasportata in ospedale.

Come spesso accade si tratta di una ragazza, una studentessa fiorentina di 17 anni, che è stata raccolta letteralmente dai soccorritori in largo Annigoni e portata d’urgenza a Santa Maria Nuova. La studentessa era in un importante stato di intossicazione etilica, non ne avrebbe potuto ingerire neppure una goccia in più.

L’allarme è arrivato alla centrale del 118 lanciato dai compagni di sbornia ma anche da alcuni passanti che si sono preoccupati nel vederla crollare a terra come un sacco vuoto. Non rispondeva più alle sollecitazioni.

Al pronto soccorso sono arrivati anche gli agenti delle Volanti informati perché c’era una minorenne in stati di intossicazione acuta da alcol e da sostanze stupefacenti, ma non sono riusciti a parlare con le giovane perché non era in grado di connettere e di rispondere ad alcuna domanda.

16 Febbraio 2015

am ag

(fonte LaNazione)

AP