Tifosi olandesi ubriachi a Roma: 21 arresti

celere reparto mobileTensione ieri sera tra tifosi olandesi e forze dell’ordine a Campo de’ Fiori: 23 arresti per risse e scontri.

Massima allerta per la partita di stasera di Europa League all’Olimpico tra Roma e Feyenoord, dopo i disordini di ieri sera nel centro della capitale. In campo ci saranno 1.300 uomini delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza. Saranno impiegati per presidiare l’area intorno allo stadio, il centro storico, stazioni e aeroporti.

E’ di 33 tifosi olandesi fermati, di cui 23 arrestati, il bilancio complessivo dei disordini avvenuti nel centro di Roma alla vigilia della partita di Europa League tra Roma e Feyenoord in programma stasera. A quanto reso noto dalla Questura, 16 sono stati arrestati dalla Polizia e 7 dai Carabinieri. I sedici arrestati dalla Polizia hanno tra i 20 e i 28 anni e sono stati individuati come autori degli scontri avvenuti ieri sera nei pressi di Campo de’ Fiori. Dovranno rispondere dei reati di resistenza, lesioni, rissa, violenza a pubblico ufficiale e porto di oggetti atti ad offendere. Sei gli agenti delle forze dell’ordine medicati al pronto soccorso per ferite e contusioni riportate durante i disordini. Gli altri sette tifosi della squadra olandese sono stati arrestati dai Carabinieri per una rissa avvenuta nella notte nei pressi di Via del Corso. Per tutti – rende noto la Questura – ci sarà il processo per direttissima.

Tensione a Roma a vigilia Europa League,cariche e fermi – Scontri tra tifosi olandesi e forze dell’ordine nel centro storico di Roma ieri sera. Lanci di bottiglie contro gli agenti e cariche di alleggerimento a Campo de’ Fiori per disperdere i supporter stranieri ubriachi che si erano radunati nella piazza.
“A un centro punto sembrava una guerra – racconta Fabrizio Roscioli, proprietario di un forno -. Lanciavano bottiglie e si picchiavano tra di loro. Erano rimasti in circa 200, i più facinorosi. Ci sono state varie cariche da Campo de’ Fiori fino a Corso Vittorio. Per terra hanno lasciato un tappeto di vetri rotti e bottiglie. Si erano portati le casse di birra fino a qui e nessuno li ha controllati. Purtroppo non si può continuare a risparmiare sulla sicurezza”. I problemi nella piazza sono iniziati dal pomeriggio di ieri quando sono arrivati gruppi di supporter stranieri. “Hanno iniziato a bere dalle 14 – continua Roscioli – Io ed altri negozianti siamo stati costretti a chiudere per la paura. Campo de’ Fiori è stato assediato da mille tifosi ubriachi che litigavano tra di loro e urinavano dovunque. Sono indignato”. Dalle 20 di ieri sera fino alle 24 è in vigore il divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche nei Minicipi I, II e XV, stabilito con un’ordinanza del Prefetto. Complessivamente sono circa 6mila i tifosi olandesi attesi per la partita. Previsti arrivi con aerei, treni e pullman. I cancelli saranno aperti tre ore prima dell’inizio dell’incontro.
Dalle ore 15 sarà attivo il punto di aggregazione di piazzale delle Canestre dove ai tifosi ospiti saranno consegnati i biglietto d’ingresso e da dove, poi, saranno scortati e accompagnati con pullman navetta fino allo stadio. Misure di controllo sono state inoltre pianificate nel centro della città e nei dintorni dello stadio, oltre che negli scali aeroportuali e ferroviari, per evitare che i supporter stranieri possano entrare a contatto con i romanisti.

19 febbraio 2015

Fonte Ansa

ER