Quindicenne torturato con l’acido perché non paga una partita di hashish

ambulanza
Avevano sequestrato, picchiato e torturato con l’acido un ragazzo di 15 anni per un presunto debito di 3.000 euro sull’acquisto di un chilo di hashish: una storia di ferocia ricostruita dai Carabinieri di Villafranca che alla fine hanno arrestato un 20enne e denunciato un 18enne, all’epoca dei fatti minorenne. I due, italiani, sono accusati di estorsione, sequestro di persona e lesioni aggravate. Dalle indagini è emerso che in realtà il 15enne non era coinvolto nella vicenda della droga.

20 Febbraio 2015

(fonte IlMessaggero)

AP