Pugni in faccia ad anziani: “Sono un clandestino e faccio ciò che voglio”

ambulanza2

È successo sabato scorso ad Ancona dopo le 20 all’uscita del cinema Goldoni, in pieno centro. “Sono clandestino e faccio quello che voglio”. Urlando queste parole, ha aggredito una coppia di anziani italiani prendendoli a pugni in faccia. È successo sabato scorso ad Ancona dopo le 20 all’uscita del cinema Goldoni, in pieno centro. Uno straniero, clandestino, si è avvicinato a due coppie di anziani che erano andate a vedere un film e ha iniziato a urlare contro di loro: “Sono clandestino e faccio quello che voglio”. E così ha sferrato un pugno in faccia a una 70enne. E poi ne ha dato un altro a un 80enne che aveva provato a difendere l’altro italiano. Dopo l’aggressione lo straniero è scappato facendo perdere le sue tracce.

23 febbraio 2015

Fonte IlGiornale

ER

One thought on “Pugni in faccia ad anziani: “Sono un clandestino e faccio ciò che voglio”

  1. Sarebbe bello che la Presidente della Camere e i Presidenti dei partiti politici FAUTORI, amanti e benefattori dell’immigrazione clandestina si scusassero ufficialmente per le malefatte del delinquente e risarcissero di tasca propria i due anziani malmenati!
    .
    NON LO FARANNO MAI perché – dice il proverbio – “tutto fumo e niente arrosto”!
    .
    Ormai occorre GIRARE ARMATI ed essere pronti all’auto difesa perché le forze dell’ordine non possono nulla contro tali malviventi, così come nulla poterono per evitare i danni prodotti a Roma durante la recente sommossa degli olandesi! Nella circostanza il Prefetto (grossomodo) disse: “…meglio la distruzione che un morto..”, vorrei sapere se pronuncerebbe le medesime parole nel caso dell’eventuale morte di un poliziotto..
    .

Comments are closed.