Charlie Hebdo in edicola sfida ancora gli islamici: le vignette più irriverenti

ImmagineIl numero 1179 in edicola con una tiratura da 2,5 milioni di copie. Ecco le vignette più divertenti. Come ampiamente anticipato, Charlie Hebdo è tornato questa mattina nelle edicole di Francia. Anche se non si sono verificate le code impressionanti davanti ai giornalai a cui avevamo assistito in occasione dell’uscita del cosiddetto “numero dei sopravvissuti”, pubblicato appena una settimana dopo la strage jihadista del 7 gennaio nella redazione del settimanale, il settimanale satirico è tornato a sfidare gli islamici e il radicalismo. Per questo abbiamo voluto fare una selezione delle vignette più “irriverenti” del numero in edicola. Dopo un mese e mezzo di assenza, il numero 1179 di Charlie Hebdo è tornato in edicola con una tiratura da 2,5 milioni di copie. Nella copertina su sfondo rosso, anticipata nei giorni scorsi, viene raffigurato in bianco e nero un cane che tiene in bocca una copia del giornale mentre fugge via inseguito da una folla inferocita di personaggi: caricature tra l’umano e l’animale, tra cui si riconoscono i volti di Nicolas Sarkozy, Marine Le Pen, Papa Francesco e uno jihadista, con le sembianze di un grosso lupo nero con un kalashnikov. A firmarla è il il vignettista Laurent Sourisseau, alias Riss, ferito durante la strage dei fratelli Kouachi che ha fatto 12 morti, e nominato nuovo direttore, come successore di Charb.

25 febbraio 2015

Fonte IlGiornale

ER