Addio a Sabrina, la ragazza di Benevento che abbracciò il Papa

ImmagineIl 2 novembre il Pontefice le telefonò dopo la toccante lettera, poi l’incontro.

Benevento. Quelle parole di conforto di papa Francesco l’hanno accompagnata ogni giorno, di fatica e di speranza, fino a ieri quando il suo cuore ha deciso di andare a battere in coro con i santi del Paradiso. «Francesco mi aiuta a combattere il cancro» disse.

Sabrina Perna si è spenta all’ospedale Rummo dove era stata ricoverata per l’aggravarsi della sua malattia. Una storia che aveva particolarmente commosso Bergoglio.

Immediata la telefonata del Pontefice, il 2 novembre scorso, appena letta la lettera che Sabrina gli aveva spedito, e poi consegnata anche a mano nell’incontro che aveva avuto con lui a San Pietro.

Attraverso questa giovane e coraggiosa donna il papa aveva inteso inviare un messaggio di speranza e di vita a tutta la provincia sannita. No alla rassegnazione, di fronte alle malattie e alle difficoltà, fisiche, morali e sociali. La fede ha aiutato sempre Sabrina, nel terribile percorso degli ultimi anni.

Pur provata dalla malattia, aveva deciso di sposarsi. Il dovere dell’amore. Con la veste nuziale, insieme all’amato Augusto, era stata dal Papa. I funerali domani, alle 10.30, nella chiesa di San Francesco, in città.

26 febbraio 2015

Fonte IlMattino

ER