Gioielliere denuncia figlio di Bossi: «Riccardo non ha pagato orologio e preziosi»

poli 4Riccardo Bossi, il primogenito del fondatore della Lega Nord Umberto Bossi, è stato denunciato dal titolare di una catena di gioiellerie, che lo accusa di non aver pagato un orologio e alcuni preziosi acquistati in un negozio a Varese. Il valore degli articoli, come riporta oggi il quotidiano La Prealpina, sarebbe di alcune decine di migliaia di euro.

«Riccardo Bossi ha acquistato orologio e gioielli dopo Natale e glieli abbiamo consegnati sulla fiducia anche se non è un nostro cliente abituale, convinti che un personaggio così noto li avrebbe pagati in tempi brevi», ha raccontato all’Ansa Bruno Ceccuzzi, titolare della gioielleria Dino Ceccuzzi, con negozi a Busto Arsizio, Como e Varese. «È trascorso del tempo e i soldi non sono arrivati – ha proseguito – lo abbiamo contattato diverse volte e lui ci ha detto che sarebbe arrivato un bonifico dalla banca e anche che avrebbe restituito l’orologio. Nonostante le promesse, non abbiamo ottenuto risultati».

Bruno Ceccuzzi, quindi, nei giorni scorsi ha deciso di sporgere denuncia alla polizia di Varese, consegnando anche i filmati delle telecamere installate all’interno del negozio, che avrebbero ripreso l’acquisto dei preziosi. «Non avrei immaginato che sarebbe finita così – ha aggiunto – adesso spero che qualcuno intervenga a paghi il debito».
Fonte Il Messaggiore

Roma, 26 febbraio 2015