Dormiva con la sigaretta accesa. Muore l’imprenditore ustionato

ambulanza
E’ morto dopo 12 giorni di agonia Antonio Presciutti, l’imprenditore edile in pensione che il 14 febbraio scorso era rimasto ustionato in casa. Presciutti, 71 anni, negli ultimi giorni era stato trasferito al Centro grandi ustionati dell’ospedale Bufalini di Cesena. L’ex costruttore, da tempo malato, si era addormentato con la sigaretta accesa nella sua abitazione di via Felcioni e il mozzicone cadendo aveva bruciato gli abiti.

27 Febbraio 2015

(fonte Corriere Adriatico)

AP