La doppia vita di Helena: madre e trafficante di esseri umani

cacciaviteReclutava giovani prostitute in Brasile dove era stata condannata a 6 anni di carcere. Poi s’è rifatta una vita.

Mamma e trafficante di esseri umani. E’ la doppia vita di Helena Cavalcanti Pinheiro, 45 anni brasiliana, sposata, con una figlia. La donna, che vive ad Albaredo di Vedelago (Treviso), gestiva un lucroso traffico di giovanissime prostitute dal Sud America all’Italia. Era stata condannata a 6 anni dalla magistratura brasiliana per traffico di esseri umani e sfruttamento della prostituzione. Ora è arrivata l’estradizione.

La Pinheiro, nonostante le apparenze si è macchiata le mani di reati orribili. Per anni è stata lei, secondo i risultati investigativi della polizia brasiliana, a gestire un lucroso traffico di giovani e giovanissime prostitute dalla madrepatria all’Italia. Ammantato come sempre da false promesse, dal miraggio di una vita da signore, che poi si concludeva invariabilmente sui marciapiedi o in appartamenti a luci rosse della Marca e del Veneto.

27 febbraio 2015

Fonte IlGazzettino

ER