“Sos sordi”, l’app in aiuto delle persone non udenti

ImmagineCon una app, da oggi le persone sorde possono chiedere velocemente e con più facilità, premendo su un’icona, l’intervento della polizia, dei carabinieri, del soccorso stradale, dei vigili del fuoco o di un’ambulanza. È “Sos sordi” il servizio fruibile anche nel territorio laziale, nato dalla collaborazione tra Ente nazionale sordi e Polizia di Stato.

Il progetto ha l’obiettivo di rendere accessibili i servizi di emergenza alle persone non udenti, mediante l’utilizzo dell’applicazione “Sos sordi”, che ha ottenuto recentemente anche il patrocinio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e beneficia del contributo dell’Aci Global, al fine di estendere il servizio anche all’emergenza stradale.

L’app è scaricabile gratuitamente su smartphone e tablet con sistemi iOS e Android e da la possibilità alle persone con la disabilità dell’udito di essere più autonomi, senza essere costretti, in caso di necessità, a rivolgersi a parenti, amici o estranei.

Questo servizio, già attivo in altre regioni, consente, selezionando un’icona dello smartphone, di generare una e-mail che viene ricevuta e presa in carico dalla centrale operativa selezionata.

Oltre ai dati di chi richiede aiuto, l’app invia la localizzazione della persona e permette di aggiungere informazioni come il nominativo di un interprete di lingua dei segni o di un familiare.

Fonte Polizia di Stato

Roma, 27 febbraio 2015