Truffa a luci rosse: proposte sexy su Fb, poi scatta il ricatto

ImmagineRagazze avvenenti che aggiungono sconosciuti su Facebook e avviano videochat a sfondo erotico. Poi chiedono soldi per non diffondere i filmati hot. La truffa è molto insidiosa. Si accede a Facebook e compare una nuova richiesta d’amicizia.

Incuriositi, si controlla e si scopre che a chiedere il contatto è una bella ragazza, giovane e sorridente.

Ad alimentare la credibilità della finta richiesta servono anche alcune “amicizie” in comune, oltre che ad alcune fotografie scattate in località della zona. Inizia la conversazione in chat, con ammiccamenti e proposte esplicite. Quindi scatta la trappola: l’invito a chattare su Skype, con scambio di immagini e video espliciti. Poi, per chi non è disposto a pagare una bella sommetta, c’è il ricatto: “Versami 4000 euro su questo conto, o metterò online certe tue immagini compromettenti…”

La truffa online sta facendo impazzire la Toscana, dove la polizia postale segnala un continuo aumento di casi, soprattutto in Lucchesìa: “C’è chi si trova invischiato in queste situazioni pensando di interloquire con una donna o una ragazza che in fondo vuole solo “giocare”. Invece il consiglio è di non accettare proprio richieste di amicizia su Facebook da sconosciute o sconosciuti.”

3 marzo 2015

Fonte IlGiornale

ER