Meno vaccinazioni e influenza killer Due decessi e sei infezioni gravi

vaccinoL’epidemia influenzale ha colpito duramente quest’anno causando due morti e sei ricoveri per terapie particolari.
Sono i dati del dipartimento di prevenzione di Fano dell’Area vasta 1. I due decessi sarebbero la conseguenza di complicanze causate dalla mancata vaccinazione preventiva. Nell’autunno scorso si è significativamente ridotto nel territorio il numero di quanti si sono vaccinati, la copertura dei soggetti a rischio è passata nella zona di Fano dal 60 al 54 per cento, per ragioni che l’autorità sanitaria attribuisce a un allarme ingiustificato sugli effetti delle vaccinazioni.

Il virus dell’influenza nei mesi scorsi ha provocato tre ricoveri in rianimazione all’ospedale Santa Croce, dei quali due dall’esito letale. Difficoltà respiratorie anche per due pazienti, di cui una donna incinta, che si sono rivolti al San Salvatore di Pesaro e per un malato ricoverato a Urbino. Inoltre, due pazienti sono stati trasferiti per cure particolare in un ospedale di Bologna e al San Raffaele di Milano.

20 marzo 2015

Fonte CorriereAdriatico

ER