Dà lezioni private a una 15enne e fa sesso in classe, prof arrestato

PoliziaL’insegnante, un 46enne sposato, si era offerto di dare alla ragazza ripetizioni individuali a scuola. Il padre di lei lo ha scoperto grazie agli sms.

Lei 15 anni, lui 46. Lei con qualche lacuna a scuola, lui il suo insegnante. A Laura (nome di fantasia), l’uomo dava lezioni individuali, di recupero, a scuola. Tra i due, giorno dopo giorno, è nato qualcosa e il professore ne ha approfittato. Senza pensare all’età della giovane allieva, l’uomo, sposato, senza figli, l’ha trascinata in una storia che forse loro chiamavano d’amore, ma che per la Procura è reato. Infatti, per la legge italiana, un ragazzo o una ragazza i 14 e i 16 anni può esprimere validamente il suo consenso ad avere un rapporto sessuale, ma non se l’altra persona è un genitore, un tutore, un convivente o se « il minore gli sia stato affidato per ragioni di cura, educazione, istruzione, vigilanza o custodia». E questo è appunto il caso del professore.
Della relazione si è accorto il padre di Laura, forse insospettito dai suoi comportamenti. I messaggini hot sul telefono hanno confermato che il rapporto tra i due era più di una semplice amicizia. Tre settimane fa è scattata la denuncia del 46enne alla Questura. La squadra mobile è intervenuta, piazzando microfoni e telecamere nell’aula in cui si svolgevano le lezioni e appostandosi in attesa che l’uomo facesse le sue avance alla ragazzina.
L’ultimo appuntamento tra il 46enne e la 15enne è finito con l’arresto dell’uomo: i poliziotti sono entrati nell’aula e l’hanno fermato. Contro di lui, è stata sollevata l’accusa di atti sessuali con minorenne. Ora rischia dai cinque ai dieci anni di carcere e un risarcimento economico alla propria vittima. «Ho perso la testa», ha detto durante l’interrogatorio di garanzia. Ora si trova agli arresti domiciliari.

Mantova, 23 marzo 2015

Fonte Corriere.it

ER