Chi c’era a bordo dell’Airbus caduto

ImmagineCittadini spagnoli, del Belgio e della Turchia. A bordo c’erano 144 persone e sei membri dell’equipaggio. Si teme siano tutti morti

Potrebbero essere centocinquanta le vittime dello schianto aereo di cui è rimasto vittima l’Airbus diretto da Barcellona e Dusseldorf. Un totale di 144 passeggeri e sei membri dell’equipaggio tra cui ci sono cittadini di nazionalità diverse: spagnoli, tedeschi e diversi cittadini turchi.

È la stampa spagnola a gettare un po’ di luce su chi sono alcune delle vittime. Nell’areo caduto c’erano sicuramente due insegnanti e sedici studenti del Joseph-Koenig-Gymnasium di Haltern Am See, un paesino che si trova tra Dusseldorf e Dortmund. Di età tra i 14 e i 16 anni, tornavano da uno scambio culturale in Spagna. I loro compagni catalani erano tornati in Spagna già alcune settimane fa.

Sull’aereo c’era anche un cittadino belga che viveva con la moglie a Barcellona, poi un ex lavoratore della compagna galiziana Inditex, che al momento era impiegato per la tedesca Eprit e viveva a La Corunya. Poi un dipendente del ramo spagnolo della Bayer e la moglie di un altro impiegato.

Inoltre, tra gli spagnoli, due dirigenti della Fiera di Barcellona. A bordo c’erano anche due neonati.

24 marzo 2015

Fonte IlGiornale

ER