Cremazione, i vescovi: “Le ceneri non vanno disperse”

urna

I vescovi italiani ricorderanno in un loro documento che se la cremazione è accettabile non altrettanto lo è l’usanza di disperdere poi le ceneri del defunto. “Prendendo spunto dalla prassi che si sta diffondendo circa le esequie in caso di cremazione, dove sempre piu’ si registrano casi di dispersione delle ceneri in natura o di conservazione dell’urna cineraria in abitazioni private, il Consiglio Episcopale Permanente – informa una nota – ha deciso di preparare una lettera pastorale che, oltre a fornire alcuni riferimenti valoriali, impegni la prossimità della Chiesa nel momento della sofferenza e del lutto, quale presenza che condivide, consola e illumina il mistero della morte”. “La stesura del testo – annuncia il comunicato – sara’ affidata alla nuova Commissione Episcopale per la liturgia”.

Fonte Il Messaggero

Roma, 27 marzo 2015