Arrestato figlio rapinatore ucciso Nanto

ImmagineE’ il figlio del nomade ucciso a Nanto nel corso di un tentativo di rapina a un gioielliere nel febbraio scorso il capo della banda di 7 giovani giostrai arrestati oggi dai carabinieri di Conegliano.
Si chiama Alan Cassol, figlio di Albano Cassol colpito dal benzinaio Graziano Stacchio, e secondo gli stessi militari avrebbe già ‘ereditato’ dal padre l’attività criminale.
L’operazione denominata “All in” poichè i malviventi prendevano di mira le sale con slot machine.

Fonte Ansa

Roma, 31 marzo 2015