Associazione mafiosa, sequestrati beni

ImmagineQuattro terreni, due fabbricati, varie porzioni di immobili e conti correnti, per un valore complessivo di oltre 230 mila euro, sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza a Vittorio Salis, di 41 anni, di Jerzu, già condannato per associazione a delinquere di stampo mafioso. Gli immobili e le proprietà sono tutti nel comune di Jerzu. I militari delle Fiamme gialle, su incarico della Dda di Cagliari, hanno effettuato controlli sul patrimonio dell’uomo scoprendo incoerenze fra i redditi dichiarati e le effettive proprietà che sarebbero state acquisite in maniera illecita. In particolare, secondo quanto accertato dagli investigatori del Nucleo di Polizia tributaria, è emerso che dal 1997 al 2012 Salis avrebbe dichiarato redditi molto bassi, nonostante l’acquisizione di più beni immobili. Inoltre vi sarebbero irregolarità in relazione ai finanziamenti erogati dall’Unione Europea e dalla Regione, pari a 64 mila euro, e percepiti dal 41enne. Salis, secondo i Finanzieri, avrebbe anche violato la normativa antimafia non segnalando le variazioni al proprio patrimonio, un fatto che comporta anche la confisca dei beni o del corrispettivo di quelli venduti.

Fonte Ansa

Cagliari, 31 marzo 2015