La mamma di Nicole, bimba morta a Ragusa, di nuovo in ospedale: ecco cosa le è successo

Immagine

Dopo il dolore per la perdita della piccola Nicole, Tania Laura Egitto, la madre di Nicole, la piccola morta poche ore dopo la nascita, avvenuta nella clinica Gibiino, mentre era su un’ambulanza in un viaggio verso Ragusa, ha avuto di nuovo a che fare con quel brutto ricordo.

La donna ha presentato un esposto alla procura dopo aver scoperto che una garza sterile era stata dimenticata dai medici nel suo addome dopo il parto.
Poco dopo la morte della sua bambina e prima dei funerali era stata portata in ospedale con forti dolori all’addome e le era stata diagnosticata un’infezioni. Tania aveva firmato le dimissioni per partecipare alle esequie di Nicole ma poco dopo il malore è tornato e le è stato trovato un corpo estraneo, una garza appunto, nell’addome.

Sono nove gli indagati dalla Procura di Catania nell’ambito dell’inchiesta di Nicole: 5 medici che hanno operato tra la clinica e il trasferimento in ambulanza della piccola, 2 persone del 118 e altre 2 di altrettante unità di terapia intensiva neonatale. Il reato ipotizzato è omicidio colposo. Ora a questo dramma si aggiunge anche un altro caso di malasanità.

1 aprile 2015

Fonte IlMattino

ER