Noto imprenditore s’impicca dopo una lite con la moglie

carabinieri-gazzella-sul-luogo-dellincidente-notte

Imprenditore edile si uccide nel garage della sua abitazione a Montecorvino Pugliano. A ritrovare il corpo dell’imprenditore 37enne residente a Cava de’ Tirreni alla frazione San Pietro, ieri sera verso le 18,30 è stato un suo familiare, sopraggiunto dopo la tragedia, che non ha potuto far altro che allertare i carabinieri. L’uomo, che è titolare con il padre di un’impresa edile a Cava de’ Tirreni, secondo gli investigatori sarebbe uscito di casa ieri nel primo pomeriggio dopo un diverbio con la moglie. Ma nessuno avrebbe potuto immaginare che qualche ora dopo decidesse di farla finita.

L’imprenditore è stato ritrovato, privo di vita, con un cappio al collo legato ad una trave del garage dell’abitazione che aveva a Montecorvino Pugliano. Sul posto i carabinieri della stazione di Montecorvino Pugliano, diretti dal maresciallo Quirino Donise e il medico legale che non ha potuto far altro che constatare il decesso dell’imprenditore per soffocamento.

Sull’episodio indagano i carabinieri di Montecorvino Pugliano, impegnati a scoprire cosa abbia indotto l’uomo a farla finita. Secondo le prime ricostruzioni, verso le 15 di ieri l’imprenditore ha lasciato la casa di San Pietro in cui viveva con moglie e figli.

1 aprile 2015

Fonte IlMattino

ER