Sequestrano imprenditore e figlio per ottenere subappalto

carabinieri 4Lo hanno attirato in trappola, alcuni giorni fa, con un pretesto, e per ore lo hanno tenuto sotto sequestro insieme al figlio. Vittima un imprenditore della provincia di Avellino, che due pregiudicati hanno bloccato per costringerlo a cedere in subappalto lavori che stava effettuando per il comune di Avella (Avellino). I due, di 66 e 52 anni, sono stati fermati dai carabinieri del Nucleo Operativo del Comando provinciale dell’Arma a conclusione delle indagini coordinate dal pm della Dda di Napoli, Francesco Soviero. L’imprenditore e il figlio sono tornati a casa sani e salvi dopo essere rimasti alcune ore sotto minaccia. I lavori, in corso d’opera, riguardano interventi di mitigazione del rischio idrogeologico nel comune di Avella. Al momento dell’arresto, i due pregiudicati sono stati trovati in possesso di tre pistole con caricatore inserito. Per ora non sono state fornite le generalità dei fermati, né altri dettagli sulla vicenda.

Fonte Ansa

Roma, 1 aprile 2015