Cadavere alla foce del Serchio: forse è di un uomo ricercato dai carabinieri

polizia

A dare l’allarme è stato un pescatore. Potrebbe essere un tunisino sfuggito mesi fa a un controllo dei militari.

Un pescatore ha avvistato oggi un cadavere di un uomo a circa 100 metri di distanza dalla foce del Serchio, a Marina di Vecchiano ( Pisa). Il cadavere è stato assicurato dal pescatore con una corda alla barca per evitare che la corrente trascini via il corpo. Sul posto polizia e vigili del fuoco. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti vi è anche quella che possa trattarsi di un tunisino sfuggito nei mesi scorsi a un controllo dei carabinieri a Migliarino Pisano proprio gettandosi nel fiume. Stessa sorte aveva avuto un connazionale che era con lui. Un pescatore ha avvistato oggi un cadavere a circa 100 metri di distanza dalla foce del Serchio, a Marina di Vecchiano. L’uomo era a bordo di una piccola imbarcazione quando ha avvistato il corpo e ha immediatamente dato l’allarme al 113. Sul posto stanno anche arrivando i vigili del fuoco. Il cadavere è stato assicurato dal pescatore con una corda alla barca per evitare che la corrente trascini via il corpo in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine.

Fonte La Nazione

Pisa, 30 aprile 2015