Incidente choc. Scende dall’auto sulla statale e un camion lo travolge: morto sotto gli occhi delle figlie

ambulanza notte

Tragico destino per un uomo di 61 anni, S.V., di Mugnano di Napoli che ieri ha perso la vita sulla strada statale 7bis Nola –Villa Literno, al chilometro 24, all’altezza dello svincolo per Succivo davanti agli occhi increduli delle figlie.

L’uomo è stato travolto da un mezzo pesante che poi è scappato via come se nulla fosse accaduto. Erano circa le 16 del pomeriggio, l’uomo era alla guida di una utilitaria con a bordo due figlie procedendo in direzione Villa Literno. Proprio all’altezza dello svincolo per Succivo, l’uomo si è accorto di aver perso una sedia che trasportava sul bagagliaio dell’autovettura. Motivazione che ha portato il 61enne a decidere di fermarsi sulla piazzola di sosta.

Una volta accostata la macchina, è sceso dal veicolo e ha percorso circa cinquanta metri per poter raccogliere la sedia. E’ in questo momento che è stato praticamente investito e sbalzato a pochi metri morendo quasi sul colpo. Ad travolgere l’uomo, secondo i primi accertamenti della polizia stradale di Caserta, guidati da Giovanni Consoli, dovrebbe essere stato verosimilmente un mezzo pesante. Un camion oppure un grosso furgone che poi è scappato facendo perdere le proprie tracce e senza prestare soccorso al malcapitato che giaceva al suolo. Ad accorgersi dell’incidente sono state le due figlie del 61enne che, nel frattempo, erano rimaste a bordo dell’auto parcheggiata sulla piazzola di sosta. Avvertito il forte impatto sono scese dall’auto per andare a soccorrere il padre. Sul posto è intervenuto il personale del 118, ma purtroppo, per l’uomo, non c’era più nulla da fare. La vittima è stata trasportata all’istituto di medicina legale dell’ospedale di Caserta per l’autopsia.

di Mena Grimaldi

Fonte Il mattino

Roma, 2 maggio 2015