Falsi ricordi nel cervello dei consumatori di marijuana

spinello2Uno studio ha evidenziato che il cervello dei fumatori abituali di marijuana è più portato a creare e consolidare memorie fallaci.

La mente ci inganna più spesso di quanto possiamo immaginare, creando falsi ricordi dei quali siamo del tutto persuasi secondo un fenomeno ormai noto agli scienziati ma non per questo meno interessante per gli studi sul cervello. Ma esistono delle circostanze specifiche che possono favorire più del normale la formazione di memorie mendaci: in particolare, la frequente assunzione di marijuana sarebbe responsabile di una maggiore confusione tra piano del reale e piano dell’immaginario anche nella vita di tutti i giorni.
Lo sostengono alcuni ricercatori dell’istituto di ricerca biomedica di Sant Pau che, in un lavoro condotto assieme all’università autonoma di Barcellona, hanno indagato nelle capacità mnemoniche di gruppi di individui consumatori abituali di marijuana, confrontandole con quelle di un gruppo di controllo di non consumatori. I risultati del lavoro sono stati resi noti attraverso un paper pubblicato da Molecular Psychiatry.

3 maggio 2015

FanPage

ER