Uccide a coltellate la moglie invalida: era stanco della sua malattia

carabinieri ris scientifica

Un uomo di 82 anni ha ucciso in casa con una coltellata all’addome la moglie ottantenne, invalida e ammalata, poi ha chiamato il 118 e ha atteso l’arrivo dei sanitari, che a loro volta hanno avvisato i carabinieri. È accaduto nella tarda serata di ieri a Cento, nel Ferrarese. Lo riferisce La Nuova Ferrara.

La vittima è Carmen Tassinari; il marito, Giuseppe Parmiani, è formalmente in stato di fermo. Indagano i carabinieri, sul posto anche la Scientifica e il pm Barbara Cavallo.

Parmiani, originario di Comacchio, era sposato da tantissimi anni con la donna, originaria di Sabaudia. L’ipotesi prevalente è che abbia ucciso la moglie con una coltellata all’addome, stanco ed esausto della situazione cui era costretto, vivendo appunto con la donna invalida e gravemente malata, nella loro la casa a Cento in via Borselli 9. L’uomo al momento, è in stato di fermo in attesa dell’evoluzione della situazione giudiziaria.

3 maggio 2015

(fonte IlMessaggero)
AP