Doping: Coni, firmata intesa attuativa accordo quadro con i Nas

nas-carabinieri medicine

L’accordo, con il coinvolgimento dei NAS dell’Arma dei Carabinieri nell’effettuazione dei controlli, ha come obiettivi principali una piu’ elevata efficienza ed efficacia del sistema italiano antidoping, cosi’ come una sempre maggiore autonomia e totale indipendenza della NADO italiana. In particolare, l’accordo prevede la interazione fra la CONI-NADO ed il Comando NAS nelle seguenti attivita’ di contrasto al doping: – attivita’ di intelligence finalizzata alla pianificazione dei controlli In e out of competition; – attivita’ di investigazione indirizzata alla scoperta e alla repressione delle attivita’ contrarie alla normativa antidoping; – il coinvolgimento e l’ausilio nelle operazione di controllo antidoping, di ispettori investigativi dei NAS, appositamente formati e specializzati ai sensi del Codice WADA e delle Norme Sportive Antidoping. “Sono soddisfatto – ha dichiarato il numero 1 dello sport italiano, Giovanni Malago’ – per aver concluso l’iter approvativo dell’accordo nei termini che ci eravamo prefissati. Ora l’impegno e’ di essere pienamente operativi dal punto di vista tecnico e istituzionale nel piu’ breve tempo possibile”.

Fonte Agi

Roma, 8 maggio 2015