I dissidenti M5S mettono on line tutti i segreti alla “Grillo-leaks”

grillo condanna

Wikileaks in casa cinquestelle. È online all’indirizzo grillo-leaks.com un sito che punta a raccogliere ‘documentì segreti dei vertici del movimento. Nella homepage le faccette di Grillo, Casaleggio, dei cinque commissarì del partito e dei parlamentari. In basso a destra un invito: «Aiutaci a raccogliere altro materiale (proteggiamo le nostre fonti) scrivi a info grillo-leaks.com». Già disponibili alcuni audio. Cliccando sul volto di Beppe Grillo si possono ascoltare registrazioni relative all’incontro tra il leader e alcuni parlamentari nella villa di Bibbona.
Per altri parlamentari c’è solo una ‘anticipazionè scritta e la promessa: “Coming soon”.
Secondo ‘Grillo-leaks’, ad esempio, l’ex capogruppo al Senato Nicola Morra avrebbe detto: «Gli attivisti non contano un ca…o. Conta quello che decidono su a Milano». O ancora a Roberto Fico, presidente della commissione di Vigilanza Rai, viene attribuita la frase: «Ma come non l’avete capito che comanda Gianroberto Casaleggio». Nell’homepage la scritta #Latrasparenza…andrà di moda. Sullo sfondo le parole #democraziadiretta; #trasparenza; #onestà. Ma tutte con un punto interrogativo alla fine.

8 maggio 2015

(fonte IlMattino)

AP