Gli offrono 400 milioni di euro per la sua terra: lui rifiuta la maxi-offerta. Ecco perché -Foto

immagineCoerenza e amore sconfinato per la natura: si potrebbero riassumere così le qualità di questo fattore britannico, Robert Worsley.

Recentemente, un gruppo di costruttori era interessato ad acquistare il suo appezzamento di terra, circa 550 acri, per costruire un centro urbano con circa 10.000 abitazioni.

Robert Worsley è riuscito a resistere e a rifiutare la maxi offerta di 275.000.000 sterline, quasi 400 miloni di euro. Il motivo di tale rifiuto? Il centro urbano avrebbero rovinato il paesaggio naturale e moltissime persone avrebbero vissuto in maniera peggiore poichè abituati alla natura.

“Siamo una comunità rurale che non vuole questo tipo di sviluppo – ha commentato – non vogliamo vedere il paesaggio rovinato. Se avessi accettato l’offerta, la vita di molte persone sarebbe peggiorata. Questo territorio, il Sussex, rischia di essere spazzato via dall’industrializzazione, e nessuno di no proprietari terrieri lo vuole. I costruttori credono di poter venire qui a comandare con presunzione, ma non hanno capito che da parte nostre c’è una totale chiusura nei loro confronti. Non è un discorso di soldi, ma di rispetto verso il nostro territorio”, ha concluso.

11 maggio 2015

IlMattino

ER