Ventenne aggredita sessualmente in strada scrive una lettera al presunto stupratore | Leggi

ragazzaLettera aperta al suo presunto aggressore da parte di Ione Wells, una ragazza di 20 anni di Londra che afferma di essere stata assalita sessualmente in strada.

Ione è una studentessa universitaria di Oxford, ma spesso torna alla sua casa a Camden, a nord di Londra. Proprio nei pressi della sua abitazione lo scorso 11 aprile ha subito l’aggressione da parte di uno sconosciuto. La polizia ritiene di aver individuato un teenager come responsabile. Per tentare di superare il trauma ha scritto una lettera e ha lanciato una campagna a favore delle vittime di violenza sessuale dal titolo ‘#NotGuilty’.

La giovane ha rinunciato al suo diritto all’anonimato e ha raccontato di come nelle prime ore di quel maledetto giorno un uomo l’abbia inseguita, trascinata per i capelli, sbattuto la testa contro il marciapiede e strappato con forza il reggiseno. Tutto questo prima che i suoi vicini di casa uscissero allo scoperto e lo costringessero alla fuga.

LA LETTERA “Io non so niente di te ma so questo della persona che hai attaccato: io sono una figlia, un’amica, una ragazza, un’allieva, una nipote, una vicina, io sono l’impiegata che ha servito il caffè al bar sotto la ferrovia. Tutte le persone che hanno rapporti con me costituiscono la mia comunità e si sono ribellate. Sono infinitamente più brave delle persone che fanno del male…
La mia comunità non vuole sentirsi minacciata tornando a casa dopo il tramonto. Continueremo a vivere insieme come un esercito, a camminare da soli, quando un membro della nostra comunità viene minacciato scendiamo in campo e vinciamo la lotta

11 maggio 2015

IlMattino

ER