Falso naufragio per salvare ‘scafista’

Immagine

Inventare un naufragio con 50 morti, con l’equipaggio tra le vittime. Era la storia, falsa, imposta dai trafficanti in Libia ai 294 migranti che sono stati soccorsi da un pattugliatore tedesco e sbarcati a Pozzallo. La ricostruzione non ha convinto gli investigatori, e dopo un paio di ore è venuta fuori la verità. Fermato lo scafista eritreo. Due suoi connazionali, uno minorenne, sono invece accusati di essere tra gli uomini armati che si occupavano della vigilanza in Libia.

 

Fonte Ansa

POZZALLO (RAGUSA), 16 maggio 2015