La salma di Falcone a San Domenico

giovanni (17)

La salma del giudice Giovanni Falcone sarà trasferita nella chiesa di San Domenico a Palermo. Con provvedimento pubblicato stamane in Gurs, la Regione siciliana autorizza la tumulazione del magistrato simbolo della lotta alla mafia all’interno dello storico pantheon riservato agli uomini illustri di Sicilia come Ruggero Settimo e Francesco Crispi. Il Pantheon degli uomini illustri, “può in questo modo tornare e continuare ad essere un luogo vivo della memoria e dell’identità dei siciliani; un luogo – si legge in una nota pubblicato sul sito della fondazione Giovani Falcone e Francesca Morvillo – in cui ad essere commemorati siano uomini che con il loro impegno hanno contribuito al riscatto della nostra terra”. Sono trascorsi 23 anni dalla strage di Capaci: era, infatti, il 23 maggio 1992 quando il tratto autostradale all’altezza di Capaci “saltava in aria” spezzando la vita di Giovanni Falcone, della moglia, il magistrato Francesca Morvillo, e dei tre uomini della scorta, Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani.

Il prossimo 23 maggio quindi la salma del Giudice Falcone dal cimitero di Sant’Orsola, dove riposa attualmente, sarà traslata nelle chiesa di San Domenico a Palermo, dove si svolgerà una pubblica celebrazione eucaristica fortemente voluta dalla Fondazione Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, dalla comunità dei frati Predicatori del convento di San Domenico in accordo con il l’arcivescovo di Palermo Francesco Romeo, e da Maria Falcone, sorella del Giudice assassinato dalla mafia. Alla tumulazione “di Stato” insieme alle associazioni antimafia, a personalità politiche e militari ed ai familiari delle vittime della criminalità organizzata è anche attesa la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Matterella, che sarà in visita a Palermo per commemorare l’anniversario della strage di Capaci.

 

di Davide Fazio

Fonte Live Sicilia

Palermo, 16 maggio 2015