Prete tronca la relazione con il 35enne che poi scrive al vescovo e ai giornali

prete

Sconcerto e sorpresa alla diocesi di Massa Carrara per la notizia sulla vita personale di un sacerdote di Massa, che avrebbe avuto incontri con un 35enne napoletano. La diocesi ha aperto un’indagine interna: il sacerdote è stato individuato e già sentito dal vescovo monsignor Giovanni Santucci per capire la fondatezza delle accuse e l’attendibilità dei fatti.

«Il rammarico è unanime – ha detto monsignor Santucci che ha invitato tutta la comunità alla preghiera -. Su questa vicenda dovrà essere fatta al più presto chiarezza per il bene di tutti». Il vescovo e il suo vicario avevano ricevuto, contemporaneamente a la Nazione che oggi ha pubblicato la notizia, una mail correlata di numerose foto, che ritraggono il sacerdote in atteggiamenti intimi con l’uomo e, secondo il quotidiano, tra i due sarebbe circolata anche cocaina.

Nella mail, firmata da un uomo di 35 anni, originario di Napoli, si racconta che il sacerdote avrebbe finto di essere un magistrato e avrebbe avuto rapporti sessuali con lui durante viaggi, vacanze e serate mondane in Campania. Il vescovo ha riconosciuto il sacerdote proprio da queste foto arrivate in diocesi. Al momento non vengono prefigurati reati e sul prete non sono stati adottati provvedimenti. Secondo indiscrezioni, trapelate dalla diocesi, le mail potrebbero essere una «ripicca» d’amore, una vendetta messa in atto dal 35enne una volta scoperto che l’uomo con cui si incontrava era in realtà era un sacerdote.

Sul napoletano, però, spuntano anche altre indiscrezioni: potrebbe trattarsi di un escort, cosa che complicherebbe la posizione del prete.

Fonte Il Mattino

Massa Carrara, 16 maggio 2015